Propoli: proprietà, uso e controindicazioni

Utile per la cura e la prevenzione dei malanni di stagione, questo prodotto riserva molte sorprese e pochi effetti indesiderati

Propoli proprietà uso controindicazioni

Qual è l’uso più diffuso, le proprietà e le controindicazione della propoli?
La propoli (si può declinare anche al maschile, il propoli) non è altro che una resina prodotta dalle gemme di alcuni alberi, trasformata dalle api, che la modificano attraverso la loro saliva. Il risultato è una sostanza resinosa, che ha un importante potere battericida. Le api utilizzano la propoli proprio per difendere l’alveare dal possibile attacco dei batteri e degli agenti atmosferici.

Cosa significa essere un antibiotico naturale?

La propoli è considerata un antibiotico naturale. Riesce cioè a combattere l’azione dei batteri senza gli effetti naturali degli antibiotici che sono prescritti dal medico. Naturalmente questa affermazione non significa che si possa usare al posto degli antibiotici. Ci sono casi in cui il ricorso a questa categoria di farmaci è assolutamente necessaria. Sarà il medico curante o lo specialista a deciderlo.

La propoli contiene fino a 150 molecole:

  • La parte più importante è rappresentata da resine e balsami, che costituiscono circa la metà di questa sostanza.
  • Anche la cera è abbondante nella propoli grezza. Nella cera sono contenute diverse vitamine, come la C, la E, la P e quello del gruppo B.
  • Il 10% è rappresentato da oli essenziali,
  • un altro 10% è costituito dai preziosi flavonoidi.
  • Il 5% è polline,
  • così come i minerali, soprattutto calcio, ferro, zinco, potassio e magnesio.

Propoli proprietà uso controindicazioni

L’azione antimicrobica

Questa attività la si deve alla presenza di flavonoidi e oli essenziali. Ovviamente questa funzione può essere molto diversa a seconda dell’albero da cui proviene la resina. Ecco perché è più semplice usare quella standardizzata. In parole povere quella che si acquista in farmacia o erboristeria. Per poter utilizzare quella grezza, bisogna comunque affidarsi a persone esperte.

L’azione antivirale e antinfiammatoria

L’attività contro i virus è particolarmente efficace contro quelli influenzali, l’herpes simplex e anche i virus parainfluenzali. La propoli offre buoni risultati anche contro i virus respiratori e gli adenovirus, che colpiscono soprattutto i bambini. Questa azione può essere rinforzata con l’uso del miele.

In aggiunta a queste forme virali, dimostra una buona attività antivirale anche verso le principali forme di adenovirus e virus respiratori. Si rivela utile anche per combattere i mal di gola. Si possono fare anche dei gargarismi, mischiando qualche goccia a un bicchiere di acqua tiepida.

L’azione antimicotica

Questa proprietà è particolarmente indicata nei casi di micosi cutanea e candidosi. Per la candida vaginale e vulvare esiste anche in ovuli vaginali, spesso associato alla calendula, e in crema da applicare esternamente. Esistono anche dei detergenti a base di propoli per l’igiene intima.

Propoli per prevenire influenza e raffreddori

Questo antibiotico naturale può essere utilizzato non solo per combattere le infezioni virali, ma anche per prevenirle. La sua azione è stata scientificamente dimostrata. Occorre assumere ogni giorno 10-15 gocce di propoli con mezzo bicchiere d’acqua. Per i bambini è sufficiente usare 5-6 gocce.

Propoli proprietà uso controindicazioni: in che formulazioni si può trovare?

Sono davvero tante le formulazioni che possono contenere propoli, ma le più usate sono essenzialmente tre:

  1. La tintura madre: si presenta liquida. In genere si assume insieme a un bicchiere d’acqua tiepido. Prima di versare le gocce nel bicchiere, è utile agitare il contenitore.
  2. La formulazione grezza: come si intuisce dal nome è la forma più naturale . Ha un sapore e un odore particolarmente intensi. Si può assumere direttamente per bocca o disciolta in mezzo bicchiere d’acqua. Ai bambini si dà con un po’ di zucchero. È particolarmente indicata per le infiammazioni del cavo orale e delle prime vie respiratorie. Attenzione però: può macchiare i denti, anche se una corretta igiene orale può ridurre di molto il problema. Macchia anche i vestiti e tutti i tessuti porosi. La si può trovare sottoforma di spray o pastiglie. La più usata è quella allungata con l’alcol.
  3. L’estratto molle: è quella più usata. Si può usare anche direttamente sulla pelle.

Questo antibiotico naturale è disponibile anche in pastiglie, caramelle, oli e spray. In questi ultimi casi bisogna però stare molto attenti alle percentuali di propoli che sono contenute in questi prodotti, che dev’essere superiore al 50 per cento.

Ci sono delle controindicazioni nell’uso della propoli?

La propoli che si trova in commercio è ben tollerata e sicura.

  • Se ne sconsiglia l’uso ai bambini sotto i tre anni.
  • Chi è allergico ai prodotti delle api come il miele, oppure ha reazioni allergiche alle loro punture deve evitare di utilizzarla.
  • Chi è allergico ai pollini dovrebbe fare attenzione prima di usare la propoli. Come detto infatti questo prodotto ne contiene al suo interno.
  • Come per tutti gli integratori è bene parlarne con il medico prima di assumerla. Questa raccomandazione diventa un imperativo se stiamo prendendo farmaci. In particolare sembra avere qualche interazioni con i farmaci anticoagulanti.
  • Prima di assumerla in gravidanza o durante l’allattamento è meglio parlare con il proprio medico curante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *